Approfondimenti

Curiosità e segreti dal mondo HO.RE.CA. e non solo

A cena col giallo. L’8 marzo serviamo la mimosa nel piatto. E Menu per palati non solo femminili

Risotto allo Zafferano

Primi, secondi e dessert. Nella settimana che corre veloce verso l’8 marzo ecco alcuni piatti famosi ispirati al fiore simbolo di questa ricorrenza. Le uova mimosa possono essere un ottimo antipasto, versatile nella sua presentazione anche come secondo piatto, in alternativa agli asparagi mimosa, annunciatori di primavera, leggeri e buonissimi sia tiepidi che freddi. Il giallo la fa da padrona anche con i primi: lo zafferano abbonderà in risotti, vellutate e pasta come farfalle al limone e uova sode o risotto allo zafferano con radicchio stufato. Per i secondi il pollo al curry con ananas regalerà colore e sapori esotici mentre i fagiolini con salsa mimosa saranno un ottimo contorno. Oppure cavolfiore gratinato con acciughe, uova sode tritate, prezzemolo e curcuma per renderlo più colorato. Gli straccetti di pollo al limone si arricchiranno grazie all’effetto del fiore giallo tipico dell’8 marzo con il tuorlo d’uovo sodo sbriciolato alla fine.

Ma ad accompagnare queste delizie per l’8 marzo che preludono alla primavera e alla voglia di leggerezza anche a tavola, non ci può essere che il più tradizionale dei cocktail per festeggiare la festa della donna. Il Mimosa Cocktail che però per pasteggiare può essere proposto in versione analcolica. In questa veste piace tanto anche ai giovani in abbinamento allo spuntino serale o al brunch tra colazione e pranzo. L’8 marzo servitelo in eleganti flute e portatelo al tavolo decorato con un rametto di mimosa e una fettina d’arancia. Il resto di cui avete bisogno è solo succo d’arancia e champagne o prosecco.

Per chi vuole proporre qualcosa di più originale, presentate il Mimosa rivisitato con spremute di arance fresche o con un’aggiunta di granatina. Offritelo come pre-dinner con sfogliatine, bocconcini di formaggio, tartine o tocchetti di torta mimosa salata da servire come finger food. Il dolce dell’arancia unito al gusto amarognolo delle bollicine incanterà i palati e non solo quelli femminili.

E poi non dimenticate di chiudere con una scelta di dolci in cui immancabile comparirà la classica mimosa con quei pezzetti di pan di Spagna e crema chantilly a ricordare il fiore mimosa. In coppette monoporzione servite la crema pasticcera. Porzioni di millefoglie continueranno a tenere alta l’attenzione sul giallo, leitmotiv di tutta la cena e del vostro Menu. E se ancora non bastasse, i cupcakes con crema al limoncello, offriranno una valida alternativa alla torta mimosa, con soffice pan di Spagna e profumo di limoni.