Approfondimenti

Curiosità e segreti dal mondo HO.RE.CA. e non solo

Birre speciali, di frumento e il lavoro attento e paziente dei mastri birrai. La scelta di ZONA

Differenti per gusto, alcolicità e provenienza. Non importa, piacciono tutte e tanto. E’ in questo periodo dell’anno che la birra diventa la regina di ogni locale, ristorante, pub, bar, lounge bar che sia. Servita alla spina o in bottiglia, tutti la vogliono. Poi c’è un gruppo di consumatori ancora di nicchia ma espressione di un fenomeno tutt’altro che passeggero che guarda al segmento delle birre speciali. Ovvero birre che si distinguono dalle normali lager, spesso ad alta fermentazione, rifermentate, artigianali, a basso contenuto alcolico e anche analcoliche (ma qualcuno esclude quest’ultime dalla definizione di “speciali”). Con queste birre il rapporto tra consumatore e produzioni, prescinde dai marchi più standard per sperimentare un’esperienza diversa, fatta di ricerca della naturalità, ingredienti semplici, acqua, malto, luppolo e lievito, sapientemente miscelati.

Ma partiamo dall’offerta più nota che fa parte anche dell’Assortimento di ZONA, con offerte valide fino al 3 luglio: le Lager, le Gluten Free, le Analcoliche, per poi arrivare all’ampio panorama delle Birre Speciali. Tra le Lager, solo per citarne alcune, troviamo la Leffe Blonde, Ambrata o Rouge; la Chimay Rossa, la più ricca delle birre Chimay, una birra scura particolarmente saporita; la birra Bjorne doppio malto. Poi le luppolate di ispirazione anglosassone come la Lagunitas Ipa, una delle birre più vendute in tutti gli States, dal colore dorato brillante e schiuma fitta. Ipa è anche in lattina, facilmente riciclabile e con un packaging creativo, molto amato dagli appassionati delle bionde. Peroni Gran Riserva doppio malto è una birra bock a bassa fermentazione dal colore oro intenso, disponibile anche come Gran Riserva Rossa.

Nell’Assortimento di ZONA ci sono anche le birre di frumento. Si tratta di birre prodotte dalla fermentazione del grano, misto a malto d’orzo. Ne sono un esempio la Peroni Gran Riserva bianca, la Dunkel e la Weiss Franziskaner o la numero uno in Germania, la Paulaner Weizen.

Tra i birrifici artigianali italiani, ZONA ne ha scelti alcuni: sono l’Olmaia, con sede a Montepulciano dove vengono brassate birre di varie tipologie, tutte rifermentate in bottiglia, non filtrate e non pastorizzate come Amber Ale Olmaia, Golden Ale Olmaia e Ipa Olmaia; altri sono Azienda Agricola Cane Nero e Ex Fabrica, birrifici anch’essi che non filtrano né pastorizzano per preservare il sapore aromatico.