Approfondimenti

Curiosità e segreti dal mondo HO.RE.CA. e non solo

Bubble Tea, la bevanda adorata dai ragazzi diventa leva per un nuovo modello di business

bubble tea

Se pensavate che il “bubbone” del Bubble Tea sia esploso in Italia in estate e sia fenomeno solo estivo, vi state sbagliando. Intanto perché la bevanda nata in Tawain, non è una moda passeggera in Italia, sebbene da noi sconosciuta fino a due anni fa, e poi perché si presta ad essere consumata anche nella stagione fredda. Colorato e vivace nel suo format, il Bubble Tea è buono anche caldo (o tiepido). Basterà dotarsi dell’indispensabile bollitore. La domanda a questo punto è perché differenziare la propria offerta, proponendo la bevanda che tanto piace ai giovanissimi (ma anche ai bambini) quando il locale ha già un nome nel mondo della caffetteria o in quello della ristorazione?

Il fenomeno è noto a tutti ed è quello della necessità, oramai da tempo, di articolare la proposta del proprio locale riuscendo a cambiare pelle più volte nel corso della giornata, dalla colazione fino all’ultimo cocktail della serata. In questa che è necessità oramai riscontrata da tutto il mondo del fuori casa, s’inserisce la possibilità di ampliare l’offerta col prodotto del momento che oltre che portare un guadagno, potrà fare da leva alla promozione di altri prodotti che magari stentano a farsi conoscere. Locali con una vocazione specifica alla caffetteria o alla gelateria, possono osare.

Si parte dalla più classica delle bevande, il tè e si aggiungono sciroppi, polveri (quando il Bubble Tea viene servito caldo), jelly, le sfere di tapioca e le immancabili popping bubbles. Chi meglio di una caffetteria può proporre vari tipi di tè, a partire dal tè verde o nero, soprattutto se il tè è da consigliare bevuto caldo. E se, anche finita la stagione calda, la richiesta continua ad essere per un tè freddo, chi meglio di un esperto di bevande da bar, può consigliare tè fruttati per un Bubble Tea ghiacciato? E per chi desidera ridurre le calorie, sarete pronti anche con la proposta di un tè matcha. Occorrono poi bicchieri e cupole trasparenti (in Pet), cannucce larghe per aspirare anche le bubbles, il mestolino forato per scolarle e se il bollitore è necessario per servirlo caldo, il boule refrigerante diventa indispensabile per servire il Bubble Tea freddo.