Approfondimenti

Curiosità e segreti dal mondo HO.RE.CA. e non solo

Degustazione del vino: l’assaggio

assaggio_vino

La degustazione prevede di prendere un sorso di vino e trattenerlo in bocca. Il tempo di permanenza? Il tanto necessario per consentire alle tue papille gustative e al palato di percepirne il sapore, l’intensità e le sensazioni tattili. Così avrai modo di capire se si tratta di un vino dolce, morbido, selvatico, vellutato, spigoloso, pungente, astringente, fresco, acidulo, leggero…. 

Il vino va assaggiato sempre due volte. La seconda degustazione si fa incorporando con il sorso di vino anche dell’aria per amplificare le percezioni gustative. Dopo aver deglutito, fermati per 10 – 15 secondi per capirne il retrogusto. 

Ed ecco la fase della degustazione più importante e significativa: concluse le varie fasi d’assaggio valutiamo l’equilibrio del prodotto secondo le diverse analisi: visiva, olfattiva, gustativa e retro-olfattive. 

La corrispondenza o meno tra queste ci darà la possibilità di valutare il grado di armonia del nostro vino. 

A questo punto siete pronti per competere con gli amici o con i professionisti del settore per partecipare a tutte le manifestazioni che volete! 

 

“Il vino aggiunge un sorriso all’amicizia 

e una scintilla all’amore” 

Edmondo de Amicis