Approfondimenti

Curiosità e segreti dal mondo HO.RE.CA. e non solo

L’ “ora felice” al bar e in gastronomia. Aperitivi all day eating, raffinati ma per tutti i format

L’aperitivo torna a bussare alle porte dell’estate, forte della ritrovata possibilità di socializzare all’aperto e in compagnia, ancora tuttavia con tanta responsabilità e consapevolezza. In questi mesi di totale stravolgimento di tutti i canoni legati al cibo e al beverage, abbiamo capito che gestire una caffetteria, una pasticceria o un’enoteca, non è un discrimine per lanciare o meno una proposta di aperitivo. Ogni tipologia di locale può ritagliare un tempo e uno spazio dedicati, giocando sulla sua specificità e facendola diventare punto di forza e di diversificazione.

L’aperitivo in gastronomia è quanto di più facile si possa pensare. Assaggi non solo di classici affettati ma anche di verdure e piccoli sfizi accompagnati da un buon bicchiere di vino, dai bianchi, ai rosè, ai rossi.  E se proprio volete creare un appuntamento fisso, scegliete un giorno per far degustare i vini insieme a un esperto. Dal bancone si potranno ordinare i prodotti preferiti e nel frattempo ascoltare la narrativa dell’esperto che racconta terroir e vitigni dei vini che state per assaggiare. Per come abbiamo scoperto sia cambiata in questo ultimo anno la vendita dei prodotti, è possibile che prima di andarsene qualcuno decida anche di ordinare qualcosa per l’asporto.

La pasticceria non si senta da meno in questo tipo di proposte. Puntare su cocktail da sorseggiare insieme ad alcuni dolci, in una determinata ora del giorno, è scelta che ripaga sempre. Meglio se si accompagna alla possibilità anche di un piccolo dehor esterno in cui degustare le prelibatezze dolci ma anche le proposte salate. Il messaggio da far passare è che in quella determinata ora la pasticceria si dedica all’ “ora felice” e lo fa mettendosi in gioco anche con drinks e salati.

L’enoteca sembra il luogo ideale per l’aperitivo. Ma considerati i tanti format nuovi che lo rilanciano in versioni anche gourmet, dovrà avere la forza e l’intelligenza per differenziarsi. Il tagliere potrà ribaltare la classica scelta di salumi di carne per diventare portata di salumi di pesce, bottarga, salmone, pesce spada. Da abbinare a una scelta tra Franciacorta italiani o Champagne.  E poi i condimenti per i crostini, i sott’olio, le mostarde per i formaggi, le spezie. La tendenza “all day eating” continuerà nell’estate a stravolgere orari e format. Nuove occasioni di consumo in orari diversi del giorno daranno vita a momenti gourmet per i consumatori. Anche le panetterie potranno presentarsi all’appuntamento con l’aperitivo. Conteranno gli ingredienti e le preparazioni e la capacità di dare prestazioni di qualità in tempi sempre più brevi. E nella panetteria se non saranno i cocktails a essere richiesti, potranno esserlo soft drinks come chinotto, cedrata o acqua tonica. L’ora saprà essere ugualmente felice.