Approfondimenti

Curiosità e segreti dal mondo HO.RE.CA. e non solo

La mixability dell’estate 2021 riparte da isole di comfort, varianti “zero” e mix a base di whisky

L’attenzione alla ripartenza finora è stata tutta su ristoranti, chef e carte menu. Ma ora l’estate spinge di nuovo sull’universo del beverage, sulle drink list, sui nuovi format estivi del bere, anche sui nuovi layout di presentazione del locale. Nell’ultimo anno e mezzo, abbiamo imparato a rinunciare al bancone per trovare una diversa corrispondenza con il cliente, fatta di servizio al tavolo, di soluzioni invernali “open air”, anche di prodotti rinnovati e di drink list rivisitate ) dopo l’esperienza del delivery (scopri la selezione di cocktails di ZONA.

Per l’estate 2021 siamo attrezzati già con isole di comfort che rovesciano l’idea del bancone e del classico tavolo per una nuova orizzontalità fatta di divani, poltrone e anche lettoni, all’occorrenza modificabili per diventare altro. Magari per poterci bere ma anche mangiare perché il nuovo format estivo della mixability non esclude che il cibo possa essere di pari importanza ai drink, per una drink tasting che preveda anche un piatto in abbinamento. Un mood di nuova contemporaneità in cui il verde ha conquistato un suo spazio, prima a distanziare ora a riconnettere se non persone fisiche almeno esperienze che per tanto tempo sono state forzatamente separate.

Dopo le accelerazioni che la pandemia ha avuto sull’utilizzo di tutti i divide tecnologici, quale locale non offre al suo frequentatore un’esperienza digitale e tecnologica in cui il Qr Code diventa l’unico modo per accedere alla lettura di una rivista, laddove la presenza di riviste digitali non è più contemplata.

Un’attenzione ancora più alta alle materie prime caratterizza quest’anno i nuovi cocktail estivi insieme a una capacità di modificare più spesso le drink list, anche ogni tre giorni. Sul fronte della sostenibilità sembrano trovare sempre un alto gradimento gli ingredienti naturali e biologici, freschi e soprattutto healthy. Le varianti zero che vanno incontro alle esigenze salutiste, sono presenti un po’ in tutte le categorie, dalle cole alle aranciate mentre le birre analcoliche o a basso tasso alcolico incontrano le scelte di consumatori sempre più attenti alla salute (per le birre consulta il volantino di ZONA A tutta Birra!).

Nel campo degli spirits il whisky e la tequila spopolano tra i barman. I mix a base di whisky sono costanti in molte drink list dei locali della notte. Associato a un prodotto giovane, il whisky sta conquistando nuove fasce di consumatori. Per l’estate 2021, promettono di non deludere anche le bibite a base di acqua frizzante o aromatizzata, gli hard selzer, sempre più utilizzati per cocktails light e di facile bevuta.