Approfondimenti

Curiosità e segreti dal mondo HO.RE.CA. e non solo

Lievito madre con un amore: il futuro della pizza nel segno dei sapori genuini del passato

pizza

La pizza in Italia conosce un nuovo Rinascimento: si chiama fermentazione naturale, nel nostro paese è un filone ancora poco sviluppato, ma sembra che sarà questa la tendenza del futuro. Accanto alla fermentazione, la farcitura conosce anch’essa una nuova stagione. Il tutto condito da ingredienti e materie prime sempre più selezionate.

Quando si parla di fermentazione naturale il riferimento è all’utilizzo del lievito madre, un processo, cioè, di fermentazione spontanea di un impasto di acqua e farina acidificato da ceppi di batteri lattici vivi. Diverse sono invece le polveri di lievito madre essiccato che non conferiscono le caratteristiche di digeribilità e conservabilità del lievito madre vivo. Perché il lievito madre ha il suo valore ma se realizzato in modo corretto e a patto che sia usato un lievito vivo. Non contenendo lievito di birra ma solo lievito naturale, la pizza con lievito madre risulta leggera e sofficissima. Merita farlo sapere al cliente ma come valore aggiunto: con la fermentazione si rifiuta l’omologazione dei gusti, si evocano ricordi, il ritorno ai sapori genuini del passato. Ma non è certo qualcosa da pubblicizzare a tutti i costi. La pizzeria farà sapere che si possono scegliere anche pizze senza lievito madre. A maggior ragione quando in pizzeria non ci sono le condizioni per gestire il lievito madre che richiede competenze e tanta pazienza.

Le farciture possono portare la creatività ai massimi livelli: bufala mantecata e germogli di rapa; polenta salsiccia e funghi per chi ancora non l’avesse proposta, burrata e rucola con pancetta affumicata. Patate, baccalà, pomodorino vesuviano, olio d’oliva, e ancora fiordilatte, broccoli saltati in padella con aglio, olio e peperoncino. Ingredienti tutti di origine e produzione italiana che contribuiscono a tenere alto il nome della nostra cucina.

Per il fuori casa le soluzioni a disposizione sono sinonimo di altissima qualità anche nelle pizze surgelate, preparate con lievito madre naturale, ottime in occasioni di light lunch, catering e aperitivi. Nell’assortimento di ZONA ampia è la scelta tra gli impasti con farine di grano duro, saraceno, di farro, farina per pizza napoletana, farine che includono lievito madre naturale, basi di polpa di pomodoro toscano bio, polpa fine, pomodori pelati e farciture di formaggi, salumi e creme, friarelli, capperi, filetti di acciughe, funghi trifolati. Fino al 16 febbraio continua la promozione legata alla “Selezione pizza” nei punti vendita ZONA.