Approfondimenti

Curiosità e segreti dal mondo HO.RE.CA. e non solo

La carta dei vini

Informazioni che devono sempre essere presenti in carta:

  1. La regione
  2. La denominazione
  3. L’annata
  4. Il nome del produttore
  5. Il prezzo

Come leggere l’etichetta

  1. Il nome del vino o dell’azienda: può essere anche il vigneto o di fantasia, non è obbligatorio.
  2. La denominazione: è obbligatoria. Che si tratti di un D.O.C.G. o D.O.C.
  3. L’annata: indica che il vino proviene interamente dalla vendemmia dell’anno indicato, obbligatoria anche questa.
  4. Il volume: è obbligatorio indicare il contenuto della bottiglia.
  5. Contiene dei solfiti: è raro che un vino non contenga dei solfiti aggiunti, ma ricordatevi che non esistono vini senza solfiti.
  6. L’imbottigliatore: è obbligatorio precisare il nome dell’imbottigliatore e il luogo.
  7. Il paese di origine: obbligatorio per l’esportazione.
  8. Il contenuto alcolico: esprime in percentuale in rapporto al volume della bottiglia e anche questo è obbligatorio per tutelare il consumatore e la salute.

Vini a bicchiere

La carta deve proporre almeno un vino a bicchiere. Si tratta di solito di vini semplici. Non basta indicare la regione di appartenza ed è buona regola essere in grado di fornire informazioni riguardanti la conservazione del vino.