Approfondimenti

Curiosità e segreti dal mondo HO.RE.CA. e non solo

Sangue, ragni e fantasia: nomi e mixability da brivido aspettando la notte di Halloween

Martini rosso sangue, rhum delle streghe, cocktail fantasma, drink ai baffi di Satana. Una cosa è certa: per Halloween preparatevi a stupire anche nei nomi. Gli ottimi ingredienti e l’ottima miscelazione faranno il resto. E poi le decorazioni, perché non c’è cocktail di Halloween che non voglia la sua soluzione decorativa. Partiamo allora da quest’ultimo elemento e cominciamo con la liquirizia. Preferibilmente liquirizia a rotelle da srotolare per infilare le “stringhe” sciolte nel bicchiere. Prendete del Martini rosso, lo ribattezzeremo “Rosso sangue” per l’occasione, e mescolatene in uno shaker 1 parte, 1 parte di bitter Campari e uno spruzzo di soda. Aggiungere succo di melograno, lasciate riposare e aggiungete altro succo di lime fresco. Alla fine immergete le stringhe di liquirizia come fossero le zampe di un ragno.

Un altro drink di Halloween è il cocktail ai baffi di Satana. I baffi sono ottenuti dalla scorza di arancia tagliata a striscioline per fare i baffi del diavolo. Qualsiasi cocktail si presta ad essere nominato tale se si ha l’accortezza di aggiungere la scorza così tagliata a decorare. Anche il classico Margarita, per esempio, con tequila, succo di lime e triple sec e l’immancabile crosticina di sale sul bicchiere. In questo caso però a fare i baffi sarà la scorza di lime.

Il rhum delle streghe, invece, vuole il rhum, scuro naturalmente, ma anche la birra, meglio se ginger beer, perché a base di estratto della radice di zenzero, apprezzabile per questo drink sia in versione alcolica che completamente analcolica. Il rhum una volta adagiato nei bicchieri, va accompagnato al ghiaccio e infine alla birra e il cocktail di Halloween è fatto.

Un drink cremoso associato quasi a un dolcetto è il Ghostly Spirits, la ricetta è reperibile ovunque. Il nostro consiglio è di decorarlo con fantasmini al cioccolato bianco e tanta panna.

Per i vostri cocktail nella notte di Halloween potrete sbizzarrirvi al banco con l’effetto fumo, realizzando piccoli calderoni fumanti che potrete ottenere con il ghiaccio secco. Ma attenzione va saputo usare correttamente a cominciare dall’utilizzo dei guanti termici. Non vi resta che cominciare!