News

Le nostre ultime novità

DISTILLERIA AMATO. La qualità si tramanda da generazioni

19 Settembre 2019

Attraverso le diverse generazioni che si sono succedute dal lontano 1881, la famiglia Amato è operativa nella produzione di liquori con passione e operosità, e oggi viene riconosciuta sul mercato internazionale per l’alta qualità dei propri prodotti.
In particolare è del 1997, l’idea di ampliare la gamma delle produzioni tradizionali dell’azienda (principalmente liquori dolci a base di frutta ed erbe e bagne alcoliche per pasticceria) e di mettere in funzione un vecchio alambicco di rame risalente ai primi del ‘900 e che era stato abbandonato da Gaetano Amato, il fondatore della distilleria, per quasi 80 anni.
Da quell’idea sono nate le prime bottiglie di grappa mai prodotte in Campania, quale espressione dei vitigni autoctoni della nostra regione: Aglianico, Greco, Fiano e Falanghina.

L’azienda può infatti vantare di essere stata forse la prima in Regione Campania, ad aver valorizzato le vinacce provenienti dai vitigni autoctoni, ricavando da esse preziose grappe di monovitigno.

Metodo di produzione dei liquori di erbe e spezie

Si tratta del più semplice metodo di produzione dei liquori di erbe e spezie.
Le erbe aromatiche essiccate e dosate vengono accuratamente pestate in un mortaio di pietra insieme alle spezie ed a più riprese. Quando si è ottenuto il giusto grado di frantumazione, si riversa tutto il materiale in alcol, dove riposano per oltre un mese in ambiente fresco ed al riparo dalla luce.

La conoscenza delle spezie è fondamentale nella produzione dei liquori e nella produzione di distillati, in quanto sono le loro caratteristiche a determinare il risultato finale. La Distilleria Amato, grazie all’esperienza dei propri tecnici, sceglie con cura spezie ed erbe per ottenere prodotti di altissima qualità.

Produzione con alambicco a bagnomaria

L’alambicco è uno strumento specifico per la distillazione, consistente in una caldaia collegata, mediante un tubo, ad una serpentina di raffreddamento, al fondo della quale si raccoglie il distillato.
Ne esistono di due tipi, continuo e discontinuo e, come si evince dalla loro denominazione, hanno come caratteristica la continuità o la discontinuità del processo di distillazione.
L’alambicco discontinuo a bagnomaria della Distilleria Amato è dotato di una colonna di rettifica in rame costituita da otto piatti con campanelle di gorgogliamento a calotta rovesciata.
Immaginate solamente che un’intera distillazione dura circa 4 ore e da essa non si ricavano più di 30/35 litri di distillato. Se poi si tratta di un distillato di frutta i tempi possono anche aumentare e le rese non superano i 22/25 litri per distillazione.