News

Le nostre ultime novità

DPCM 24 OTTOBRE 2020 – principali misure per le imprese

26 Ottobre 2020

In vigore da lunedì 26 Ottobre fino al 24 Novembre 2020.

ATTENZIONE: sono prorogate al 24 Novembre le misure contenenti nei DPCM 13 e 18 OTTOBRE.

Le attività dei servizi di ristorazione, fra cui pub, ristoranti, gelaterie e pasticcerie, sono consentite dalle ore 5.00 alle ore 18.00, il consumo al tavolo è consentito per un massimo di 4 persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi, dalle ore 18.00 è vietato il consumo di cibi e bevande in luoghi pubblici o aperti al pubblico, resta consentita senza limiti di orario la ristorazione negli alberghi e in altre strutture ricettive, limitatamente ai clienti che alloggiano presso le stesse strutture, resta sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, resta consentita fino alle 24.00 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze.
Le stesse attività restano consentite a condizione che le Regioni e le Province autonome ne abbiano preventivamente accertato la compatibilità con l’andamento della situazione epidemiologica sul proprio territorio.
Le attività possono svolgersi nel rispetto delle linee guida e dei protocolli anti-contagio previsti per il settore.
Restano consentite le attività di mense e catering continuativo su base contrattuale, applicando i limiti previsti per le attività dei servizi di ristorazione.
Restano aperti gli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande siti nelle aree di servizio e di rifornimento carburante situate lungo le autostrade, negli ospedali e negli aeroporti, con obbligo di assicurare la distanza interpersonale di almeno un metro.

Restano sospese le attività di sale da ballo, discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso.

Le attività commerciali al dettaglio si svolgono a condizione che siano assicurati:
– distanza interpersonale di almeno un metro
– che gli ingressi avvengano in modo dilazionato
– che venga consesso di sostare all’interno solo il tempo necessario all’acquisto dei beni
– che siano rispettati i protocolli di sicurezza in vigore per la categoria

È obbligatorio per tutti i locali pubblici o aperti al pubblico e per gli esercizi commerciali, esporre all’ingresso un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente nel locale stesso, nel rispetto delle norme e delle linee guida vigenti.