Canchanchara

Canchanchara

Presentazione

Inventato dai guerriglieri durante la Guerra dei 10 anni di indipendenza cubana, il Canchánchara è considerato il cocktail più antico di Cuba. Anche se molte persone credono che sia originario di Trinidad (Cuba), è stato inventato nella regione orientale dell’isola durante periodo delle guerre di indipendenza contro la Spagna.
Si dice che La Canchánchara fosse una vecchia bevanda preparata dai Mambis (soldati guerriglieri), dove mescolavano Brandy con miele e qualsiasi altro agrume che trovavano a portata di mano. Serviva per resistere al freddo del Manigua e per contrastare, in una certa misura, le conseguenze delle cariche con i machete. La miscela di ingredienti forti ha permesso loro di scaldarsi e proteggersi da varie patologie respiratorie.
Dopo diversi secoli dalla sua creazione, nessuno sa con certezza chi abbia messo quel nome nella bevanda, che costituisce il cubanesimo, e non compare neanche nel dizionario della vera Accademia di lingua spagnola.
I narratori orali hanno trasmesso di generazione in generazione la conoscenza degli ingredienti e delle modalità di preparazione. Il Canchánchara ha subito la variazione del ghiaccio per raffreddare la bevanda. Ora, i suoi ingredienti sono: miele, limone, aguardiente, ghiaccio e acqua. Questa bevanda è diventata un simbolo dell’antico villaggio di Trinidad.

ZONA consiglia: ideale da abbinare in aperitivo con bruschette di pane condite con olio, sale e pepe, fichi e affettati particolarmente grassi.

TORNA ALL'ELENCO

Cosa occorre

Come si prepara

  1. Mescolare il miele con l’acqua e il succo di lime.
  2. Versare nel fondo di un bicchiere.
  3. Aggiungere ghiaccio tritato e il rum.
  4. Dopo una energica mescolata con lo stir, dal basso verso l’alto, riempire il bicchiere con ghiaccio tritato e servire.