Mojito

Presentazione

L’origine di tutto ci porta nel Mar dei Caraibi, è il 1500 e in queste acque cristalline imperversano le arrembanti navi dei corsari. Tra di loro si mette in particolar luce Francis Drake, primo inglese a circumnavigare il mondo conosciuto in quelle zone con l’appellativo di “El Draque”, nonché uno dei più famosi corsari che abbia solcato i “sette mari”.
Durante il suo peregrinare marittimo Sir Francis è solito abbeverarsi nell’”Isla de la Juventud”, una piccola isola appartenente all’arcipelago di Cuba. In una putrida taverna del luogo, un ricettacolo di pirati e contrabbandieri, tra un saccheggio e l’altro si assapora una bevanda locale: aguardiente (“acqua ardente“), un Rum ante litteram ricavato dal distillato del succo della canna da zucchero, mescolata con lime, zucchero di canna e menta. La bevanda veniva denominata Draque o Draquecito, in onore dell’illustre cliente.

Ad oggi Mojito fa rima con Estate ma possiamo godercelo in qualsiasi momento dell’anno.

ZONA consiglia: Dalla versione originale sono germinate numerose variazioni, fra le più longeve il Dirty Mojito. Sostituisci il rum chiaro con un rum speziato per ottenere una piccante e accattivante alternativa

TORNA ALL'ELENCO

Cosa occorre

Come si prepara

  1. Mescolare le foglie di menta con zucchero e succo di lime.
  2. Aggiungi una spruzzata di acqua gassata e riempi il bicchiere di ghiaccio.
  3. Versa il rum e prima di guarnire aggiungi un top di soda o acqua gassata.
  4. Mescolare leggermente per amalgamare bene tutti gli ingredienti.
  5. Guarnizione: Un rametto di Menta – Fetta di Lime