New York Sour

Presentazione

Diventato famoso in questi ultimi anni, questo drink è ben più che maggiorenne data la sua prima codifica che risale al 1870.

Nasce in America, a Chicago per la precisione, creato da un barman che sosteneva di aver inventato anche il Manhattan, ma senza mai essere riuscito a dimostrare tale veridicità. Il suo attuale nome però è frutto di continue variazioni nel tempo e la sua carta d’identità pare si sia trasformata da Continental Sour a Southern Whiskey Sour per poi definirsi nell’odierno New York Sour. Questo è uno dei pochi drink dove possiamo trovare al suo interno la presenza di vino rosso come componente principale. Il nome New York Sour deriva dall’interpretazione poetica che possiamo attribuire al drink paragonando le sue sfumature ad una fotografia della skyline di New York fotografata all’alba e al tramonto.

ZONA consiglia: il drink ha la sua notorietà soprattutto oltre oceano. Appartiene alla categoria degli Anytimes. Potrete rendere il vostro drink sempre nuovo e versatile andando a cambiare il vino rosso per ottenere abbinamenti culinari specifici. Syrah, Cabernet e Merlot sono perfetti. Si sconsiglia l’abbinamento di vini particolarmente tanninici.

TORNA ALL'ELENCO

Cosa occorre

Come si prepara

  1. Eseguire un dry shake dell’albume.
  2. Versare all’interno dello shaker tutti gli ingredienti, escluso il vino rosso.
  3. Aggiungere ghiaccio in abbondanza e shakerare energicamente.
  4. Versare in un bicchiere con ghiaccio eseguendo double strain.
  5. Aggiungere delicatamente il vino rosso.